Armi di droghe tossiche, Industria / Salute / Armamento

Ha ucciso un vaccino militare sperimentale 1918, 50 a 100 milioni di persone che accusano “influenza spagnola”?

Notizie che incidono sulla salute.

L'esperienza con il vaccino batterico 1918 al 1919, potrebbe aver ucciso 50 a 100 milioni di persone.  

di Kevin Barry, Presidente di First Freedoms, Inc.

Soldati di Fort Riley, Kansas, malato di influenza spagnola in un ospedale di Camp Funston

Influenza spagnola 1918 è stato davvero un attacco bioterroristico all'umanità.

Il “influenza spagnola” ucciso in giro 50 a 100 milioni di persone durante una pandemia di 1918 al 1919.

E, se la storia raccontata su questa pandemia non è vera?

Se l'infezione mortale non era né di influenza né di origine spagnola?

Documenti analizzati, recentemente, rivelare che il “influenza spagnola” era un esperimento di vaccinazione militare andato storto.

Ripensando al 100 ° anniversario della fine della prima guerra mondiale, sarebbe bene approfondire l'argomento per risolvere questo mistero.

Curriculum vitae

Pandemia non influenzale

  • La ragione per cui, la tecnologia moderna non è in grado di individuare il ceppo influenzale killer di questa pandemia, è perché l'influenza non era il colpevole.
  • Durante, dalla prima guerra mondiale, morirono più soldati per malattie che per proiettili.

Polmonite batterica

  • Il la pandemia non proveniva dall'influenza. Macchina 95% o più delle morti sono state causate da polmonite batterica. E, non è dovuto all'influenza o a un virus.
  • La pandemia non era spagnola. I primi casi di polmonite batterica, nel 1918, risalgono a una base militare a Fort Riley, au Kansas.
  • Di 21 Da gennaio a 4 giugno 1918, un vaccino sperimentale contro la meningite batterica coltivato su cavalli par le Rockefeller Institute for Medical Research (A New York) est iniettato ai soldati a Fort Riley.

Probagazione

  • Verso la fine 1918, questi soldati vivono e viaggiano in cattive condizioni igieniche vengono inviati in Europa a combattere. In prima linea in trincea, diffondono batteri ad ogni fermata tra Kansas e Francia.
  • Uno studio ha descritto i soldati “con infezioni attive (Oms) avere batteri diffusi (—https://wwwnc.cdc.gov/eid/article/14/8/07-1313_article—).
    • “Le persone con infezioni attive lo erano diffondere batteri che hanno colonizzato il naso e la gola. Mentre altri (batteri), spesso, nello stesso “vie respiratorie”, erano profondamente suscettibili all'invasione. E si diffondono rapidamente attraverso i polmoni usando i propri batteri o quelli di altre persone colonizzate..” (1)

Polmonite batterica che attacca i più deboli

  • Il “influenza spagnola” ha attaccato le persone sane nel loro periodo migliore (giovani). E, la polmonite batterica ha attaccato gli anziani e immunocompromessi.
  • Alla fine della prima guerra mondiale, il 11 novembre 1918, i soldati sono tornati nel loro paese di origine. E, i loro avamposti coloniali, hanno diffuso la mortale polmonite batterica in tutto il mondo.
  • Pendente, prima guerra mondiale, le 'Rockefeller Institute’ ha inviato anche il siero anti-meningococco’ in Inghilterra, in Francia, in Belgio, e l'Italia, e altri paesi.

In tal modo, hanno contribuito a diffondere l'epidemia in tutto il mondo.

Durante la pandemia di 1918 a 1919, questa cosiddetta "influenza spagnola" uccise 50 a 100 milioni di persone. Compresi molti soldati.  

Molte persone non se ne rendono conto, quella malattia ha ucciso molti più soldati di ogni tipo che mitragliatrici o gas mostarda, o qualsiasi altro elemento, generalmente, associato alla prima guerra mondiale.

Personalmente, Sono preoccupato per l'influenza spagnola. Tra quelli uccisi dalla malattia 1918 a 1919 sono membri di entrambi i lati della mia famiglia.  

La nonna di mio padre, Sadie Hoyt, morì di polmonite nel 1918. Sadie era il capo Yeoman della Marina. Mia nonna ha lasciato Rosemary e sua sorella Anita, cresciute dalla zia. E, sua sorella, Marian, entrato a far parte della Marina. È morta di "influenza" in 1919.  

Da parte di mia madre, due delle sorelle di suo padre sono morte durante l'infanzia. Tutti i membri della mia famiglia deceduta vivevano a New York.  

Sospetto che molte famiglie in America e nel mondo siano state colpite in modo simile. Da questa misteriosa influenza spagnola.

Nel 1918, "influenza" era un termine generico per una malattia di origine sconosciuta. Non aveva il significato specifico che ha oggi.  

Significava una misteriosa malattia caduta dal cielo.

Infatti, in senso astrologico, l'influenza viene dal latino medievale "influente”, cioè una visita sotto l'influenza delle stelle.

PERCHÉ PERCHÉ È SUCCESSO 100 È IMPORTANTE ORA?

Fra 1900 e 1920, enormi sforzi vengono compiuti nel mondo industrializzato per costruire una società migliore.

Prenderò l'esempio di New York per discutere di tre grandi cambiamenti, nella società, accaduto durante questo periodo, e il loro impatto sulla mortalità per malattie infettive.

1. Acqua pulita e servizi igienici

Alla fine del XIX secolo e all'inizio del XX secolo, New York ha costruito un fantastico sistema per portare acqua pulita in città dai Catskills. Un sistema ancora in uso oggi.

C'era anche la costruzione di più di 6000 miglia di fogne da trasportare, trattare i rifiuti e proteggere l'acqua potabile.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce l'importanza diacqua potabile e servizi igienici nella lotta contro le malattie infettive. (2)

2. Elettricità

Fine del XIX secolo e inizio del XX secolo, New York ha costruito una rete elettrica e cablata per la città.

Allo scopo, che l'elettricità è disponibile, in ogni casa.

L'elettricità consente la refrigerazione che è un eroe sconosciuto. Un vantaggio per la salute pubblica.

Quando il cibo è refrigerato, dalla fattoria alla tavola, il pubblico è protetto da potenziali malattie infettive.

Le energie rinnovabili economiche sono importanti per molte ragioni.

Particolarmente, loro sono, necessario, nella lotta contro le malattie infettive.

3. Farmaceutico

Alla fine del XIX secolo e fino all'inizio del XX secolo, New York divenne la sede del Rockefeller Institute for Medical Research (ora Rockefeller University). L'Istituto è all'origine della moderna industria farmaceutica.

L'Istituto ha aperto la strada agli approcci che l'industria farmaceutica utilizza fino ad oggi.

Anche, nella preparazione dei sieri del vaccino, Per il meglio o per il peggio.

Il vaccino dall'esperienza di Fort Riley, sui soldati, è stato prodotto su cavalli.

Dati sui tassi di mortalità, negli Stati Uniti dall'inizio del XX secolo a 1965, indicare chiaramente che l'acqua potabile, WC a filo, reti fognarie e alimenti refrigerati, tutto combinato ridotto, effettivamente, mortalità per malattie infettive.

Questo è stato trovato prima che i vaccini contro queste malattie non sono disponibili.

Chiedere a medici e produttori farmaceutici di raccogliere i riconoscimenti che appartengono giustamente ad altri? Ai trapani, idraulici, elettricisti e ingegneri che hanno contribuito a ridurre la mortalità per malattie infettive?

Nel 1918, se l'orgoglio del Rockefeller Institute avesse portato a una pandemia che ha ucciso milioni di persone; quali lezioni dovremmo imparare e applicare 2018?

LA MALATTIA NON ERA SPAGNOLA

Qualche mese fa, guardando un episodio di American Experience su PBS, Sono sorpreso di sentire che i primi casi di "influenza spagnola" si sono verificati a Fort Riley, au Kansas, nel 1918.   

ho pensato. Come è possibile che questo evento, c'è 100 anni, storicamente importante, potrebbe essere chiamato così male?

E che non c'è mai stata una correzione?  

Perché "spagnolo"?

La maggior parte dei paesi partecipanti alla guerra ha censurato la propria stampa.

E, La Spagna è stata uno dei pochi paesi non coinvolti nella prima guerra mondiale.

Libero da problemi di censura, le prime notizie di stampa, segnalare persone che muoiono in gran numero a causa di malattie, proveniva dalla Spagna.

I paesi belligeranti non hanno voluto spaventare le truppe, e così si accontentarono del capro espiatorio: Spagna.

Il che è abbastanza spaventoso. Questo è ciò che è stato chiesto ai soldati di tutte le parti (tutte le parti in guerra) per attraversare la zona proibita (la zona di conflitto) fuoco di mitragliatrice, senza sapere che le trincee erano un terreno fertile per le malattie.

È giunto il momento di rimuovere "gli spagnoli" da qualsiasi discussione su questa pandemia.

Poiché l'influenza ha avuto origine da una base militare negli Stati Uniti, au Kansas.

La malattia avrebbe potuto e dovuto essere meglio qualificata.

Al fine di prevenire futuri disastri, stati Uniti [e il resto del mondo] deve esaminare, attentamente e davvero, la causa della pandemia.

È possibile, quello uno dei motivi, per cui l'influenza spagnola non è mai stata riqualificata, è perché aiuta a nascondere l'origine della pandemia.  

Se l'origine della pandemia ha comportato un esperimento di vaccinazione sui soldati americani, gli Stati Uniti potrebbero preferire chiamarla influenza spagnola invece che batterio Fort Riley, di 1918 [o qualcosa di simile].

L'influenza spagnola è iniziata dove è stato somministrato questo vaccino batterico sperimentale.

Il principale sospettato come fonte delle infezioni batteriche che hanno ucciso così tante bugie a Fort Riley.

Sarebbe molto più difficile mantenere il mantra del marketing, "Vaccini che salvano vite", se l'esperienza di un vaccino ha avuto origine negli Stati Uniti, durante la sua fabbricazione iniziale, ha causato la morte di 50 a 100 milioni di persone.

“I vaccini salvano vite, salvo che, potremmo aver ucciso 50 a 100 un milione di persone 1918 al 1919 ".

Questo slogan di vendita sarebbe meno efficace di quello eccessivamente semplicistico: "I vaccini salvano vite".

LA MALATTIA CHE HA UCCISO MOLTE PERSONE NON È L'INFLUENZA NÉ UN VIRUS.

ERA BATTERICA.

A metà degli anni 2000, si è parlato molto di "preparazione alla pandemia".

Negli USA, I produttori di vaccini antinfluenzali hanno ricevuto miliardi di dollari dei contribuenti per sviluppare vaccini. E, per assicurarti di non avere un'altra pandemia mortale "influenzale".

Approfittare dell '"influenza", come parte integrante dell'influenza spagnola, ha aiutato i produttori di vaccini a ottenere assegni da miliardi di dollari dai governi.

però, all'epoca, gli scienziati sapevano che la polmonite batterica era il vero colpevole.

Questo non è dal mio punto di vista.

La polmonite batterica era il vero colpevole

Migliaia di autopsie confermano questo stato di cose.

In un articolo pubblicato in 2008, dall'Istituto Superiore di Sanità [NIH], le autopsie rivelano la morte di polmonite batterica, almeno 92,7%, persone decedute, fra 1918 e 1919.

È probabile che i numeri siano maggiori di 92,7%.

I ricercatori hanno esaminato più di 9 000 autopsie.

La scoperta è “che nessun risultato di coltura polmonare (batterica) è negativo”.

“Nel 68 serie di autopsie di qualità superiore, per cui potrebbe essere esclusa la possibilità di colture negative non dichiarate. 92,7% le colture polmonari autoptiche sono positive per ≥ 1 batterio.”

“Su uno studio di circa 9000 soggetti seguiti, dal loro profilo clinico con l'influenza alla risoluzione o all'autopsia.”

“I ricercatori hanno ottenuto con una tecnica sterile: colture di pneumococchi o streptococchi 164 delle 167 campioni di tessuto polmonare.”  

 “C'era 89 colture pure di pneumococchi. 19 vengono recuperate solo colture di streptococchi; 34 ha dato miscele di pneumococchi e / o streptococchi; 22 ha dato una miscela di pneumococchi, streptococchi e altri organismi (evidenza di pneumococchi e streptococchi non emolitici); e 3 ha prodotto streptococchi non emolitici da soli.”

“Non ci sono stati risultati negativi della coltura polmonare.” (3)

Sono stati trovati pneumococchi o streptococchi in “164 delle (167) campioni di tessuto polmonare” sottoposto ad autopsia.

Ciò rappresenta una percentuale di 98,2%.

I batteri sono i colpevoli.

DA DOVE PROVIENE LA PNEUMONIA BATTERICA, INFLUENZA SPAGNOLA, DI 1918 a 1919?

L'ORIGINE

Quando gli Stati Uniti hanno dichiarato guerra (avril 1917), la nascente industria farmaceutica ha ricevuto una manna dal cielo.

Non l'aveva mai avuto prima.

Ha ricevuto una grande quantità di porcellini d'India grazie al primo progetto militare statunitense.

Prima della guerra 1917, l'esercito americano contava 286 000 uomini. Dopo la guerra in 1920, l'esercito statunitense sta smobilitando e contando 296 000 uomini.

Durante gli anni della guerra, di 1918 a 1919, l'esercito americano è salito a 6.000.000 uomini, con 2.000.000 uomini inviati all'estero.

Il Rockefeller Institute for Medical Research ha approfittato di questo nuovo pool di cavie umane per condurre esperimenti sui vaccini.

RELAZIONE SULLA VACCINAZIONE E OSSERVAZIONI ANTIMENINGITE SULLE AGGLUTININE NEL SANGUE DEI PORTATORI DI MENINGOCOCCHI CRONICI

Di Frederick L. Gates
Dall'ospedale della base, Fort Riley, Kansas, et le Rockefeller Institute for Medical Research, New York.
Ricevuto il 20 Luglio 1918

[Nota dell'autore: si prega di leggere il Rapporto Fort Riley nella sua interezza. In modo che tu possa apprezzare gli esperimenti spensierati effettuati su queste truppe.]

Tra i 21 Gennaio e 4 giugno 1918, Il dottor Gates riporta un'esperienza in cui i soldati hanno ricevuto 3 dosi di un vaccino contro la meningite batterica.

Coloro che hanno condotto l'esperimento sui soldati hanno utilizzato solo dosaggi primari di un siero vaccino modificato all'interno dei cavalli.

Il regime di immunizzazione è stato progettato per essere 3 dosi.

4 792 gli uomini hanno ricevuto la prima dose, ma solo 4 257 ha ricevuto la seconda dose [una goccia 11%].

E solo 3702 ha ricevuto tutte e tre le dosi (una goccia 22,7%).

In totale, 1 090 gli uomini non c'erano, per la terza dose.

Cosa è successo a questi soldati?

Sono stati inviati a est in treno dal Kansas per imbarcarsi su una nave diretta in Europa?

Erano al Fort Riley Hospital?

Il rapporto del dottor Gates non ci dice nulla su questo.

Nel marzo dello stesso anno, "100 uomini al giorno" entrò nell'infermeria di Fort Riley.

Qualcuno di questi uomini manca dal rapporto del dottor Gates? Coloro che non hanno ricevuto la 2a o 3a dose?

“[...] Poco prima di colazione, Lunedi 11 Marte, il primo domino sarebbe caduto, segnalare l'inizio della prima ondata di influenza 1918.

Il cuoco aziendale, Albert Gitchell, è venuto all'infermeria del campo per lamentarsi di un `` brutto raffreddore ''.

Proprio dietro di lui, le caporal Lee W. Drake ha espresso lamentele simili.

A midi, chirurgo del campo Edward R. Schreiner aveva più di 100 uomini malati sulle mani, tutti apparentemente affetti dalla stessa malattia [...]” (5) 

Gates riferisce che molti degli uomini nell'esperimento avevano sintomi simil-influenzali: tosse, vomito e diarrea dopo aver ricevuto il vaccino.  

Questi sintomi sono un disastro per gli uomini che vivono in caserma, viaggiando in treno verso la costa atlantica, navigando in Europa, vivere e combattere nelle trincee.  

Il condizioni antigeniche in ogni fase del viaggio sono a ambiente ideale per malattie contagiose come la diffusione della polmonite batterica.  

Estratto dal rapporto del dottor Gates:

"Reazioni".

- “[...] Si notano diversi casi di cedimento intestinale o diarrea transitoria. Questo sintomo non si è mai verificato prima. Un'indagine approfondita sui singoli casi ha spesso rivelato che gli uomini che si lamentavano degli effetti della vaccinazione soffrivano di corizza lieve, bronchite, eccetera. Al momento dell'iniezione.”

“A volte, la reazione è iniziata con un brivido o una sensazione di freddo. E, un certo numero di uomini si lamentò di febbre o febbre la notte successiva.”
  
“Poi arriva la nausea [vomito occasionale], vertigini.

Poi, dolori e dolori’ generale nelle articolazioni e nei muscoli.”

In alcuni casi erano particolarmente localizzati nella regione del collo o lombare, causando torcicollo o schiena.

Alcune iniezioni sono state seguite da diarrea.

pertanto, le reazioni talvolta simulavano l'insorgenza di una meningite epidemica.

E, diversi uomini vaccinati vengono inviati come sospetti all'ospedale della base per la diagnosi.” (4)

Secondo, Gates, hanno iniettato dosi casuali di un vaccino sperimentale contro la meningite batterica nei soldati.

Da allora in poi, alcuni soldati hanno mostrato sintomi che "imitavano"’ meningite.

però, Il dottor Gates fa la fantastica affermazione, secondo cui, non era una vera meningite.

I soldati hanno sviluppato sintomi simil-influenzali.

Meningite batterica, ieri e oggi, è conosciuto per imitano i sintomi simil-influenzali. (6)

La somiglianza dei primi sintomi della meningite batterica, polmonite batterica, con sintomi influenzali, forse il motivo per cui, gli esperimenti sui vaccini a Fort Riley sono sfuggiti al controllo, come potenziale causa dell'influenza spagnola.

E questo per più di 100 anni.

COME LA “SPANISH INFLUENZA” SI È DIFFUSA COSÌ AMPIA? E COSÌ RAPIDAMENTE?

C'è un elemento di tempesta perfetta nella diffusione dei batteri Gates.

Solo la prima guerra mondiale è finita 10 mesi dopo le prime iniezioni.

Purtroppo per questi 50 a 100 milioni di morti, questi soldati infettati da batteri infusi, nei cavalli, si sono mossi rapidamente durante questi 10 mese.

UN articolo di 2008 sul sito web CDC descrive come i soldati malati della prima guerra mondiale potessero trasmettere i batteri ad altri, diventando "adulti cloud" [“nuvola adulti”].

"Cloud adulti’

“Per brevi periodi e in misura diversa, gli ospiti colpiti sono diventati "adulti nuvolosi" che hanno sviluppato ceppi di batteri colonizzanti per via respiratoria, soprattutto pneumococchi, streptococchi emolitici, H. influenzae et S. aureola.
  
Per diversi giorni durante le epidemie locali, in particolare, in luoghi affollati come i reparti ospedalieri, campi militari, navi truppe e mine (e le trincee), alcune persone erano immunologicamente suscettibili alle infezioni con il virus dell'influenza, infetto o in via di guarigione.

Le persone con infezioni attive lo erano diffondere batteri che hanno colonizzato il naso e la gola. Mentre altri (batteri), spesso, nello stesso “vie respiratorie”, erano profondamente suscettibili all'invasione. E si diffondono rapidamente attraverso i polmoni usando i propri batteri o quelli di altre persone colonizzate..” (1)

Tre volte nel suo rapporto sull'esperimento del vaccino di Fort Riley, Il dottor Gates afferma che alcuni soldati hanno avuto una "reazione grave" indicante un "insolita sensibilità individuale al vaccino”.  

Sebbene il vaccino abbia ammalato molti, ha ucciso solo quelli predisposti a prenderlo.

Quelli che si sono ammalati, che sono sopravvissuti sono diventati "adulti nuvola".

Diffondono i batteri agli altri, che ha creato più adulti dal cloud, diffondersi ad altri, dove ha ucciso i vulnerabili. Il ciclo si è ripetuto fino a quando non ci sono state più condizioni antigeniche in tempo di guerra. E, che non ci sono più milioni di soldati da sperimentare.  

Il bilancio delle truppe americane è enorme ed è ben documentato.

La dottoressa Carol Byerly descrive come l '"influenza" abbia viaggiato a macchia d'olio attraverso le forze armate statunitensi.

(Sostituisci "influenza" o "virus" del dottor Byerly con "batteri")

“[...] Quattordici dei più grandi campi di addestramento hanno segnalato focolai di influenza a marzo, aprile o maggio, e alcune delle truppe infette hanno portato il virus con sé a bordo delle navi, in Francia. [...]

Allora, che i soldati nelle trincee si stavano ammalando, i militari li hanno evacuati dal fronte, e li ha sostituiti con uomini sani.

Questo processo ha continuamente messo il virus in contatto con nuovi host, giovani, soldati sani, in cui poteva adattarsi, riprodursi e diventare estremamente virulento senza pericolo di esaurimento.

[...] Prima che possa essere imposto un divieto di viaggio.

Un contingente di truppe sostitutive ha lasciato Camp Devens [fuori Boston] per Camp Upton, in le Long Island, il punto di sbarco dell'esercito per la Francia, e hanno preso l'influenza con loro.

I medici di Upton hanno detto che è arrivata "approssimativamente" 13 settembre 1918, con 38 ricoveri ospedalieri, seguito da 86 l'indomani, e di 193 il giorno successivo.

I ricoveri ospedalieri hanno raggiunto il picco 4 Ottobre con 483, et en 40 giorni, Campo di Upton inviato 6 131 uomini in ospedale con influenza.

Alcuni hanno sviluppato la polmonite, così velocemente che i dottori hanno diagnosticato semplicemente da lè attento, piuttosto che ascoltare i polmoni [...]” (7) 

Gli Stati Uniti non sono l'unico paese con il vaccino batterico sperimentale del Rockefeller Institute.

Un rapporto di 1919 dell'Istituto dichiara:

“Dovrebbe essere menzionato, rispetto a prima che gli Stati Uniti entrassero in guerra [in Aprile 1917], l'Istituto aveva ripreso la preparazione del siero meningococcico, per soddisfare le richieste dell'Inghilterra, dalla Francia, dal Belgio, dall'Italia e da altri paesi ".

La stessa precisa relazione:

“Per soddisfare la domanda, improvvisamente aumentato sieri curativi sviluppati presso l'Istituto, fu presto eretta una stalla speciale per cavalli [...]” (8) 

Il siero meningoccico sperimentale modificato nei cavalli viene iniettato nei soldati, che è entrato in condizioni di vita anguste e malsane, dalla guerra ... e, sarà perfetto, questo è tutto ?    

È il siero batterico prodotto nei cavalli al Rockefeller Institute, iniettato ai soldati americani e distribuito a molti altri paesi, chi è responsabile della morte di 50 a 100 milioni di persone, nel 1918 a 1919?

E, è la causa delle infezioni polmonari batteriche?

L'Istituto sostiene di aver distribuito il siero batterico in Inghilterra, in Francia, in Belgio, in Italia e in altri paesi durante la prima guerra mondiale.

Non è abbastanza chiaro come questi paesi abbiano vissuto i loro soldati.  

Spero che i ricercatori indipendenti esaminino onestamente queste domande..

LA STRADA PER L'INFERNO È LASTRICATA DI BUONE INTENZIONI

Non credo che nessuno sia coinvolto, in questi esperimenti sui vaccini, ha cercato di fare del male a qualcuno.  

Alcuni vedranno il nome Rockefeller e urleranno. “Illuminati!"O" massacrare la mandria!”

Non credo sia successo.

Credo che l'orgoglio medico standard sia responsabile, i dottori "giocano a fare Dio", pensando di poter domare la natura, senza creare imprevisti.  

Con orgoglio medico, Non credo che la situazione sia cambiata in modo significativo nel corso degli anni. 100 l'anno scorso.

E ADESSO? L'industria dei vaccini è sempre alla ricerca di soggetti umani.

Hanno più successo quando riescono a trovare popolazioni che non sono in grado di rifiutare.  

I soldati (9), neonati, portatori di handicap, prigionieri, quelli dei paesi in via di sviluppo; chiunque non sia in grado di rifiutare.

La sperimentazione con i vaccini in popolazioni vulnerabili non è un problema del passato.

Guarda questo video del dottor Stanley Plotkin in cui descrive l'uso di vaccini sperimentali sugli orfani, i ritardati mentali, prigionieri e persone sotto il dominio coloniale.  

La deposizione è avvenuta a gennaio 2018.

L'orgoglio della comunità medica è lo stesso o peggio 100 anni.  

Il dottor Plotkin ammette di scrivere:

“La domanda è se dobbiamo sperimentare sugli adulti, perfettamente funzionante, e sui bambini che possono contribuire alla società.

Oppure eseguire studi preliminari su bambini e adulti che sono in forma umana, ma non hanno potenziale sociale.”

Per favore ascolta questo orribile video. (10)

La comunità internazionale è ben consapevole dell'orgoglio medico e della scarsa reputazione dell'etica medica.

Questo è in parte il motivo, il Dichiarazione universale su bioetica e diritti umani ha sviluppato standard internazionali sul diritto al consenso informato, per procedure mediche preventive, come la vaccinazione.  

La comunità internazionale è ben consapevole che l'industria farmaceutica commette errori, e che è sempre alla ricerca di soggetti umani.

La Dichiarazione afferma che le persone hanno il diritto fondamentale di acconsentire a qualsiasi intervento medico preventivo come la vaccinazione.  

Articolo 3 - Dignità umana e diritti umani     

1. Dignità umana, i diritti umani e le libertà fondamentali devono essere pienamente rispettati.  

2. Gli interessi e il benessere dell'individuo devono avere la priorità sull'interesse esclusivo della scienza o della società.

Articolo 6 - Consenso  

1. Qualsiasi intervento medico preventivo, diagnostica e terapeutica devono essere eseguite solo previo consenso, libero e informato dell'interessato, sulla base di adeguate informazioni.  

Il consenso deve essere esplicito, e se necessario può essere ritirato dall'interessato in qualsiasi momento.

E, per qualsiasi ragione, senza pregiudizi o pregiudizi. (11)  

Bevendo acqua, igiene, WC a filo, cibi refrigerati e diete salutari hanno e continuano a farlo, molto di piu, per proteggere l'umanità dalle malattie infettive che qualsiasi programma di vaccinazione.

Il medico e l'industria dei vaccini hanno usurpato il credito che spetta di diritto agli idraulici, elettricisti, perforatori, ingegneri e urbanisti.

Per queste ragioni, i responsabili delle decisioni, a tutti i livelli, del governo deve proteggere i diritti umani e le libertà individuali degli individui. E, rinunciare ai programmi di vaccinazione mediante rinunce.

L'orgoglio della comunità medica non andrà mai via.

I responsabili politici devono sapere che i vaccini come tutti gli interventi medici non sono infallibili.  

I vaccini non sono magici. Abbiamo tutti una diversa suscettibilità alle malattie. Gli esseri umani non sono una taglia unica.

Nel 1918-1919, l'industria dei vaccini ha condotto un esperimento sui soldati che ha prodotto risultati disastrosi.  

Nel 2018, l'industria dei vaccini sta sperimentando, quotidiano, neonati.

Il programma di immunizzazione non è mai stato testato come indicato.

I risultati dell'esperimento sono i seguenti: 1 ragazzo americano 7 è in una qualche forma di educazione speciale, e oltre 50% ha qualche forma di malattia cronica. (12)

Nel 1918-1919, non è stato effettuato alcun follow-up sulla sicurezza dopo la somministrazione del vaccino.

Nel 2018, non c'è praticamente alcun monitoraggio della sicurezza, dopo la consegna di un vaccino.

Chi ti ha fatto quel vaccino antinfluenzale a Rite Aid?

Hai il numero di telefono del dipendente del negozio in caso di problemi??  

[Rite Aid è una catena di farmacie americana. Possedeva quasi 4700 punti vendita in 2011.]

—-Https://www.riteaid.com/pharmacy/services/vaccine-central/immunization-information/flu—-

Nel 1918-19, non vi era alcuna responsabilità nei confronti del produttore per lesioni o decessi causati dai vaccini.  

Nel 2018, i produttori di vaccini sono esentati da ogni responsabilità per lesioni o morte causati da vaccini che sono stati sviluppati, nel 1986. (13)  

Di 1918 a 1919, nessuna indagine indipendente è stata avviata per contestare la storia ufficiale, secondo cui, l '“influenza spagnola” era una misteriosa malattia caduta dal cielo.

Sospetto che molti di quelli del Rockefeller Institute sapessero cosa è successo, e che molti dei medici che hanno somministrato i vaccini alle truppe sapevano cosa era successo.

Ma queste persone sono morte.  

Nel 2018, l'industria farmaceutica è il più grande donatore di campagne ai politici, e il più grande inserzionista di tutti i media.

Quindi non è cambiato molto da allora 100 anni.

Questa storia sarà, probabilmente, ignorato dai media mainstream, poiché i loro stipendi sono pagati dalla pubblicità farmaceutica.  

La prossima volta che senti qualcuno dire "i vaccini salvano vite"; ricorda che la vera storia, il rapporto costi-benefici dei vaccini, è molto più complicato del loro slogan di tre parole.

Ricorda anche che i vaccini potrebbero aver ucciso 50 a 100 milioni di persone in mezzo 1918 e 1919.

Se le cose stanno così, questi costi superano di gran lunga i vantaggi.

Soprattutto da quando gli idraulici, elettricisti, trivellatori e ingegneri hanno svolto e continuano a fare il vero lavoro di riduzione della mortalità per malattia.   

I vaccini non sono magici. I diritti umani e la bioetica sono di fondamentale importanza. I responsabili politici dovrebbero comprendere la storia dell'orgoglio medico e proteggere i diritti umani individuali e dei genitori come delineato nella Dichiarazione universale sulla bioetica e i diritti umani.


Fonti

Ha fatto un vaccino sperimentale militare in 1918 Uccidere 50-100 Milioni di persone accusate di "influenza spagnola"? – Sulle notizie sull'impatto sulla salute

Kevin Barry è il presidente di First Freedoms, Inc. a 501.c.3. È un ex avvocato federale, un rappresentante presso la sede delle Nazioni Unite a New York e l'autore di Vaccine Whistleblower: Esporre la frode della ricerca sull'autismo al CDC. Si prega di sostenere il nostro lavoro su www.firstfreedoms.org

Si prega di indirizzare le richieste dei media a [email protected]

Originariamente pubblicato su FirstFreedoms.org. Ristampato con autorizzazione.

Commenta questo articolo su VaccineImpact.com


Dailycensorship - Neilly Free Mind (Traduzione)

Figlio sui vaccini

  1. Vaccini
  2. Vaccini

Aggiornamenti

  • [Actualisation de l’article le 04 - 02 - 2021] La généticienne Alexandra Henrion-Caude prévient des dangers du Vaccin de la thérapie génétique ARN.

[Version de l’interview longue QUA.]


Riferimenti

1. Morti per polmonite batterica durante la pandemia influenzale del 1918-1919
John F. Brundage * e G. Dennis Shanks †
Affiliazioni dell'autore: *Centro di sorveglianza sanitaria delle forze armate, Silver Spring, Maryland, Stati Uniti d'America; † Australian Army Malaria Institute, Enoggera, Queensland, Australia
https://wwwnc.cdc.gov/eid/article/14/8/07-1313_article

2.  Organizzazione mondiale della sanità: Acqua potabile non sicura, igiene e gestione dei rifiuti
http://www.who.int/sustainable-development/cities/health-risks/water-sanitation/en/

3. J Infect Dis. 2008 Ott 1; 198(7): 962–970.
Ruolo predominante della polmonite batterica come causa di morte nell'influenza pandemica: Implicazioni per la preparazione all'influenza pandemica
David M. Morens, Jeffery K. Taubenberger, e Anthony S. Fauci
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2599911/

4. PDF dello studio Fort Riley (1918)
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2126288/pdf/449.pdf

5. Esperienza americana, "La prima ondata", PBS
https://www.pbs.org/wgbh/americanexperience/features/influenza-first-wave/

6. Mayo Clinic:  Meningite
www.mayoclinic.org/diseases-conditions/meningitis/symptoms-causes/syc-20350508

7. Rappresentante della sanità pubblica. 2010; 125(Suppl 3): 82–91.
Gli Stati Uniti. I militari e la pandemia influenzale del 1918-1919
Carol R. Byerly, PhD
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2862337/

8.  Opuscolo del Rockefeller Institute PDF (1919)
https://digitalcommons.rockefeller.edu/cgi/viewcontent.cgi?articolo = 1005&contesto = rockefeller-institute-descriptive-pamphlet

9.  La ricerca militare è pericolosa per la salute dei veterani? Lezioni che abbracciano mezzo secolo, Un rapporto del personale preparato per la commissione per gli affari dei veterani, Senato degli Stati Uniti, dicembre 1994
https://www.hsdl.org/?astratto&fatto = 438835

10. Dott. Stanley Plotkin: esperimenti di vaccini sugli orfani, i ritardati mentali, e altri (gennaio 2018)
https://youtu.be/yevV_slu7Dw

11.  Dichiarazione universale su bioetica e diritti umani (19 ottobre 2005)
http://portal.unesco.org/en/ev.php-URL_ID=31058&URL_DO = DO_TOPIC&URL_SECTION = 201.html

12. CDC offre nuove statistiche sulla prevalenza della disabilità
https://www.disabilityscoop.com/2016/03/14/cdc-disability-prevalence/22034/

13. 1986 Legge sull'indennizzo per lesioni da vaccino
https://worldmercuryproject.org/news/childhood-vaccine-injury-act-protect/

Potrebbe piacerti anche...

10 Commenti

  1. […] d’après des rapports, un vaccin injecté à des soldats à Fort Riley, contre la méningite bactérienne cultivé dans des chevaux [par le Rockefeller Institute for […]

  2. Anonimo dice:

    Le Corona est une grippe en ce qui me concerne. Une fois que la peur est installé, des gens sont capables de se faire vacciner pour en finir. Nel 18 ils ont utilisé les soldats pour injecter leur poison. Aujourd’hui ils utilisent la peur pour obtenir des volontaires.

  3. […] Dopo aver acceso il “influenza spagnola” che ha mascherato l'origine della pandemia di 1918. […]

  4. Anonimo dice:

    “Sebbene i primi casi noti siano apparsi negli Stati Uniti, le è stato dato il nome di "influenza spagnola" perché la Spagna - non coinvolta nella prima guerra mondiale - è stato l'unico paese a pubblicare liberamente informazioni su questa epidemia.”

    1. Neilly Freemind dice:

      Ho riformulato la frase per renderla più chiara.

      Tk y

  5. Bauchet dice:

    È dal secolo scorso che avremmo dovuto interrogarci sulle conseguenze positive o negative dei vaccini invece di pensare solo a fare soldi. Dopo tutte le grandi epidemie che hanno devastato il mondo hanno solo una durata di vita limitata e solo le giuste misure sanitarie (acqua, habitat, igiene) hanno combattuto più efficacemente contro le pandemie rispetto ai vaccini. Solo qui le misure igieniche non portano molto, altrimenti niente nella stiva degli squali desiderosi di phynance à la Jarry.

  6. Anonimo dice:

    ouffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

  7. […] I rapporti mostrano che questo siero che è stato iniettato nei soldati americani e distribuito in molti altri paesi, è responsabile della morte di 50 a 100 milioni di persone in mezzo 1918-19. […]

  8. […] Al via la plandemia da coronavirus, Sospettavo che questo cosiddetto virus killer potesse avere qualcosa a che fare con una vaccinazione andata male, come quello di 1918. […]

  9. […] Ha ucciso un vaccino militare sperimentale 1918, 50 a 100 milioni di persone che accusano … […]

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.